Nucleo Psicologi ANA



Alpini e Psicologi in una realta’ consolidata

Grazie all’interessamento fattivo del direttivo del Gruppo ANA Parella, del direttivo della Sezione ANA di Torino e dell’associazione Psicologi per i Popoli – Torino, nell’aprile 2014 è stato costituito il Nucleo Psicologi ANA, per una concreta ed operosa collaborazione nelle attività di aiuto e sostegno alle popolazione colpite da eventi emergenziali. Il riferimento va a situazioni critiche come, ad esempio, le calamità naturali, i disastri tecnologici, le emergenze sociali e sanitarie, i maxi incidenti ed i conflitti fra stati o etnie.

Il ruolo del Nucleo Psicologi ANA nell’emergenza non è solo quello di offrire supporto e sostegno alla cittadinanza, ma anche quello di affiancare l’Alpino nelle sue mansioni di soccorso primario e secondario. L’aiuto primario è il soccorso psicologico prestato sul luogo dell’evento alle persone direttamente coinvolte, con l’obiettivo di salvaguardarne la salute fisica e psichica, nell’immediatezza successiva all’evento emergenziale. L’intervento di soccorso secondario, mira, invece, a sollecitare ed a estrapolare le risorse necessarie – le forze e le energie riposte nel singolo individuo e nel sociale – per ristabilire, quanto prima possibile, le condizioni normalità, seppure nella sua accezione emergenziale.

Il Nucleo Psicologi ANA ha anche il compito di partecipare al sistema di gestione delle emergenze, che coinvolge numerosi e differenti professionisti (medici, infermieri, operatori degli enti locali e del sistema sanitario nazionale, ecc. ) ed agenti istituzionali (le forze dell’ordine, i vigili del fuoco, i militari, la polizia di stato, la Croce rossa, la protezione civile, ecc.) e delle organizzazioni di volontari cooperanti. Per cui, oltre a collaborare in un contesto di equipe multi-professionali ed essere a conoscenza delle linee operative ed organizzative dei soccorsi, si prodiga, con un adeguato livello di esperienza professionale, per armonizzare le risorse e gli interventi sul territorio, per sostenere le persone coinvolte nell’evento e vigilare sulla loro condizione psichica e per pianificare, contestualmente agli altri servizi, interventi nel medio termine.

Gli psicologi, che fanno parte del Nucleo Psicologi ANA, provengono dall’Associazione Psicologi per i Popoli – Torino, costituita nel 2001, che è abilitata ad operare, per interventi di Protezione Civile, in tutto il territorio italiano. Attraverso risorse di tipo prevalentemente professionale, l’Associazione di Psicologi per i Popoli – Torino si propone di testimoniare, con azioni e strumenti della psicologia, la solidarietà nei confronti di singoli, gruppi o popolazioni in grave stato di bisogno per calamità, guerre, migrazione, negazione dei diritti umani, indipendentemente dalla lingua, dalla religione, dall’etnia, dalla cultura e dal sesso.

Psicologi per i Popoli – Torino opera intervenendo in eventi quali le emergenze nazionali e della protezione civile (attivando squadre per l’intervento psicologico a favore delle vittime e dei soccorritori, iniziative di formazione e prevenzione per la popolazione e per le scuole), emergenze nell’ambito del sistema 118 (portando aiuto psicologico a persone coinvolte nelle morti improvvise di familiari, atti di violenza rivolti contro donne e bambini, nei gravi incidenti (stradali, aerei e sul lavoro), in appoggio a familiari e testimoni di eventi suicidari o di ricerca di persone scomparse.
La Missione Arcobaleno nella guerra del Kosovo, il terremoto dell’Aquila, il terremoto dell’Emilia, il recente terremoto del Centro Italia e le varie alluvioni, sono alcuni degli eventi effettuati negli anni all’estero ed in Italia, per prestare soccorso e supporto psicosociale alle popolazioni.

Qui di seguito alcuni flyer realizzati ed utilizzati dal Nucleo Psicologi ANA

thumbnail of 1 – Kit di base per le emergenze, ver.1.0

Flyer Kit di base per le emergenze

thumbnail of 2 – Brochure genitori e insegnanti, ver.1.0

Flyer per Genitori ed Insegnanti

thumbnail of 3 – Brochure soccorritori, ver.1.0

Flyer per Soccorritori in emergenza